Khat (Catha edulis), 10 semi

 13,50

Disponibile

Descrizione

Khat (Catha edulis) <, chiamato anche Qat o Chat, proviene da un albero sempreverde che cresce ad alta quota estendendosi dall’Africa orientale all’Africa meridionale. È un grande arbusto che può crescere fino alle dimensioni degli alberi. Raggiunge altezze di 10 piedi a 20 piedi e le sue foglie scheletriche assomigliano a basilico appassito.

Questi semi khat provengono dalla varietà nigeriana Catha edulis e sono considerati di qualità superiore rispetto ad altre fonti. Con un po ‘di cura i semi possono essere coltivati nel tuo fiorente giardino di piante di khat.

Il qāt (Catha edulis, famiglia delle Celastraceae; in inglese: khat, in arabo: قات che significa arbusto), è una pianta originaria delle regioni orientali dell’Africa (originaria dell’Etiopia), ma assai diffuso nella penisola Arabica. Le foglie di questa pianta contengono un alcaloide dall’azione stimolante, che causa stati di eccitazione e di euforia. La sua coltivazione e l’uso come droga sono molto diffuse nel territorio dello Yemen.[3]

Utilizzo

Il qat è una sostanza di natura anfetaminica a spiccato effetto psicotropoeuforizzante e reprimente gli stimoli di fame e fatica; ha anche un notevole effetto analgesico.

La sostanza è di uso tipico dei paesi arabi. Se ne ha notizia documentata dal XIV secolo, ed ha seguito la diffusione della cultura delle popolazioni arabe.

La droga (parte della pianta da cui si estrae il principio attivo) è costituita dalle foglie, che sono selezionate in funzione delle dimensioni; il prodotto migliore è ottenuto dalle foglie giovani ed integre (più morbide), seguono poi quelle più coriacee e di minore qualità. Le foglie sono raccolte ed immediatamente distribuite, dato che l’effetto maggiormente rilevante si ha col consumo entro le 48 ore dalla raccolta. Ad ogni modo il consumo a 3-4 giorni dalla raccolta è ancora soddisfacente, e questo fatto, unito ai moderni mezzi di distribuzione e conservazione, ne permette la diffusione dai paesi di produzione. E possibile l’utilizzo con foglie essiccate. Il consumo si ha con la masticazione delle foglie.

L’effetto euforizzante si manifesta da una a tre ore dopo la masticazione. La masticazione, e lo sputo dei materiali masticati, fanno parte del costume abituale delle popolazioni, soprattutto dello Yemen, dell’Arabia e dei paesi del Corno d’Africa di tradizione araba. Il fatto è molto evidente e caratteristico all’osservazione di visitatori e turisti.